martedì 27 gennaio 2015

Quella brava ragazza

Alex Hake è un commissario della polizia di Stoccolma. È alto, con le gambe tozze e usa un bastone per camminare. La sua vita è imperfetta: ha una figlia e una compagna ma non abita con loro.
Ha un padre alcolizzato, una madre succube e la sorella è la sua migliore amica.
Indaga sull'omicidio di una ragazza dell'alta borghesia e si scontra con omertà, capi interessati solo alla forma e pressioni dalle alte sfere.
Il giallo è costruito bene, non lascia spazio alle incertezze. E viene risolto con la giusta calma, facendo incastrare perfettamente personaggi e situazioni.
Insomma: PROMOSSO!


R.I.P.



Nessun commento:

Posta un commento